mercoledì 15 marzo 2017

non si sa

datemi un po' di cemento
che il sole è sempre splendido
o dietro le nuvolo
o dietro la nebbia
o dietro i tuoi occhi stanchi
dietro un fungo che sale
il sole sopravvive
e tu sei sola
ma il sole sale
e senti che il vento
raffredda i raggi sul tuo viso
dateci un po' di cemento
che non si sa mai


domenica 18 dicembre 2016

Il modo in cui sento



è un tempo
il modo in cui sento
è lo spazio
il tempo in cui arresto
mi fermo e sento
mi placo e aspetto
fermo ti guardo
senza veli
senza colori

venerdì 18 ottobre 2013

istantanee

basta così poco
per essere da una parte
o dall'altra
basta così poco
per non sapere nemmeno
da che parte muoversi
essere sopra ad una linea
e non sapere
in quale lato sia il precipizio
in quale la salvezza

basta davvero poco
strappando a morsi un istante
tagliare di netto uno schema
lacerare muri che non esistono
ritrovarsi come per incanto
in un incubo fluttuante
pelle tremante
adrenalina pesante
pensieri lucidamente comatosi
sparsi nell'orto delle esistenze

sei nato
non sei nato
sei morto
non sei morto
hai amato
hai tradito

ogni istante
una linea


mercoledì 9 ottobre 2013

in un giorno qualunque



sulla via di cielo e bosco
pelle elettrica contro il vento
viva sul greto
viva e scava
meteorite di un'onda viva
viva sgretola la natura
sgretola la vita
sulla pelle viva



lunedì 19 agosto 2013

sei veramente tu




se di un colore scordi
l'odore il rumore il sapore
l'umore si scioglie all'ingiù
candela liquida
in un piatto fondo
indurita dal tempo
non più liquido
denso
non più denso
freddo e duro
senza più il suo aspetto
senza più il suo cuore
sepolto in se stesso
lungo i suoi fianchi stesi
che non si vedon più